FIV Valencia responde alle domande più frequenti sull’infertilità.

È lo stesso sterilità e infertiltà?

Anche se la maggiorparte delle volte si utilizzano indistintamente, la sterilità si riferisce a quelle coppie che mantenendo relazioni sessuali senza protezione durante un anno, non riescono a concepire. Invece, l’infertilità si riferisce a una donna che riesce a ottenere una gravidanza, ma non portarla a termine ed avere un figlio sano.

Quali sono le cause più frequenti di sterilità?

Fra le cause femminili riscontriamo: problema di ovulazione, ostruzione tubarica, endometriosi e bassa riserva ovarica, spesso dovute all’età avanzata. Rispetto all’uomo, è frequente riscontrare una diminuzione del numero e mobilità degli spermatozoi.

Quante coppie colpisce la sterilità?

I problemi di sterilità colpiscono il 16% delle coppie in età riproduttiva. Questa percentuale aumenta al 50% nelle donne maggiori di 40 anni.

Di chi è il problema, dell’uomo o della donna?

La sterilità colpisce praticamente allo stesso modo uomini (40%) che donne (40%). Nel 20% rimanente, la causa è sconosciuta o non apparente. A volte, il problema può colpire entrambi i membri della coppia (20%).

Come so che ovulo e quando lo faccio?

Una donna che ha cicli regolari ogni 25/35 giorni ha quasi sicuramente cicli ovulatori.

Normalmente, da quando si produce l’ovulazione fino alla mestruazione è un periodo fisso di 14 giorni; pertanto una donna che ha cicli di 26 giorni ovulerà il 12º giorno del ciclo.

Qual è la frequenza con la quale devo avere relazioni sessuali per concepire?

Per avere figli si devono mantenere relazioni sessuali con una frequenza di almeno 2-3 coiti a settimana.

Contrariamente a quanto si crede, non bisogna cercare nè calcolare il giorno adeguato, a meno che non lo indichi uno specialista. Con questa frequenza la gravidanza si ottiene durante il primo anno con una probabilità dell’85%.

Influisce l’età al momento di rimanere incinta?

L’età avanzata della donna (>35 anni) è causa di sterilità, poichè si verificano due cose: da una parte la riserva ovarica comincia a scendere in maniera importante, e d’altra parte la qualità degli ovuli peggiora a partire dai 38 anni.

È importante anche sapere che la percentuale di successo delle tecniche di riproduzione assistita si abbassa con l’età. Per questo, quando una donna sopra i 35 anni non riesce a rimanere incinta nei primi 6 mesi, deve consultare uno specialista.

Quali soluzioni ci sono per la sterilità?

Ogni problema ha un trattamento specifico, però a volte si devono tenere in considerazione vari aspetti e cercare la migliore soluzione possibile.

I trattamenti di base sono:

L’ inseminazione artificiale (IA) che consiste nello realizzare una stimolazione ovarica leggera con l’obiettivo di ottenere 1-3 follicoli, e coincidendo con l’ovulazione della donna, questa sarà inseminata introducendo il seme capacitato (preparato), dentro l’utero.

La fecondazione in vitro (FIV) consiste in un trattamento di stimolazione ovarica per ottenere una risposta follicolare adeguata (5-15 follicoli); quando i follicoli hanno una misura fra i 18-20 mm si estraggono gli ovuli con un piccolo intervento e anestesia leggera. Gli ovuli estratti in laboratorio si inseminano con il seme del marito. Due giorni dopo si introducono i due migliori embrioni attraverso la transfer embrionaria.

Il mio caso ha soluzione?

Con i trattamenti che abbiamo a disposizione attualmente si possono risolvere quasi tutti i casi di sterilità.

Qual è la percentuale di successo?

Ogni tecnica ha un tasso di gravidanza. Esistono trattamenti come l’inseminazione artificiale, il cui tasso di gravidanza si aggira sul 15% per tentativo, la fecondazine in vitro triplica i risultati dell’inseminazione artificiale, situandosi sul 45% e infine la donazione di ovociti offre un tasso di gestazione del 65%.

C’è lista d’attesa per i trattamenti?

Non c’è lista d’attesa per essere seguito a FIVValencia. Il tempo di attesa per una prima visita è di 2-3 giorni. Una volta passata la prima visita, si offre il trattamento più adeguato al caso, e si inizierà il prima possibile.

Neppure le coppie riceventi di ovuli devono aspettare, e dato che la preparazione endometriale richiede 2-3 settimane, praticamente tutti i trattamenti si programmano quando vengono in clinica richiedendo questa tecnica. (25 – 45 giorni).

Se sono in trattamento, dovrò assentarmi molto tempo dal lavoro?

Attualmente disponiamo di trattamenti più corti, semplici e di facile somministrazione, che assieme ad un orario continuato di apertura della clinica, dalle 9 alle 19, fa sí che le coppie avranno a disposizione un orario molto flessibile, che si adatta a quasi tutte le necessità.

D’altra parte il numero di visite da effettuare per ciclo di stimolazione sono circa 3 , con tempi di attesa inferiori a 20 minuti.

La distanza è un problema per portare a termine un trattamento di sterilità?

La distanza non è affatto un problema. Con i trattamenti di cui disponiamo, possiamo realizzare e controllare trattamenti di FIV e Ovodonazione senza che la distanza sia un problema.

Attualmente facciamo trattamenti anche a coppie di altre Regioni e persino dall’estero. È importante venire in clinica almeno una volta (la prima visita) con tutte le prove abituali (ormonali, seme,…) e un rapporto dei trattamenti precedenti realizzati in altri centri, se si da il caso. Con tutte queste informazioni si sceglierà attentamente il protocollo  più adeguato e si pianificherà e spiegherà affinché con la visita successiva si termini il trattamento.

Abbiamo inoltre un servizio telefonico di urgenza, e-mail, fax,ecc, che possono serviré per chiarire qualunque dubbio possa sorgere.

Fino a quanti anni posso rimanere incinta senza correre rischi?

Anche se l’età ideale per rimanere incinta è sotto i 35 anni, oggi abbiamo i mezzi per il controllo e le cure di gestante e feto che permettono una evoluzione normale della gravidanza anche dopo i 40 anni.

Tuttavia, bisognerà porre un limite massimo, verso i 45-47 anni, sempre che lo stato generale di salute sia adeguato.

Questi trattamenti danno qualche problema psichico?

I trattamenti di sterilità non producono alcun problema psichico. Però ci sono aspetti, come le visite continue, le ecografie, le analisi, medicine, attese e i risultati negativi, che possono generare stress e ansia.

Per questo, a FIV Valencia pensiamo che un adeguato supporto emotivo sia molto importante. E realizziamo settimanalmente sessioni di rilassamento, e tutte le pazienti hanno una visita gratuita con la psicologa del centro, che analizzerà e darà alla coppia degli utili strumenti per evitare sintomi indesiderati.

Posso essere madre senza avere un compagno?

È sempre più frequente che donne senza mariti decidano di essere madri. A FIV Valencia abbiamo notato un aumento di questo tipo di consulta e trattamenti.

A tal proposito, abbiamo un banco di seme di donatori scelti accuratamente, che ricoprono perfettamente questa richiesta.

I bambini nati per fecondazione in vitro, sono uguali agli altri bimbi?

Esistono molteplici studi che affermano che i bambini nati attraverso una tecnica di riproduzione assistita sono uguali a quelli nati per fecondazione naturale.