Fallimento ripetuto di impianto

È la mancata consecuzione di una gravidanza dopo la transfer di almeno sei embrioni di buona qualità (embrioni grado I o tipo A) sommando cicli in fresco e congelati.

Prendi appuntamento
fiv negativa, fiv negativo
fracaso fiv, fiv fallito valencia spagna

Le tecniche di Riproduzione Assistita (TRA) permettono a molte coppie di realizzare il loro più grande desiderio: essere genitori. Tuttavia, alcune di queste coppie si sottopongono a vari tentativi di Fecondazione in vitro senza ottenere il risultato sperato.

Questo processo, che le pazienti definiscono “FIV negativo o fallito” è noto, in realtà, come Fallimento Ripetuto di Impianto (FRI).

Non bisogna perdere la speranza. Abbiamo ogni giorno nuovi strumenti diagnostici e trattamenti che ci permettono di raggiungere alti tassi di successo anche con pazienti che non hanno raggiunto l’obiettivo in cicli precedenti.

Le prove dignostiche che si devono realizzare

Diagnosi per immagini (isterosalpingografia, ecografia, isteroscopia)

Ci permettono di scartare la presenza di una malformazione uterina, miomi e uteri con bassa ricettività (uteri con malformazioni mulleriane, o scarso grossore endometriale, o cavità uterina ridotta)

Cariotipo di entrambi

A volte la causa è che uno dei progenitori ha una alterazione strutturale in un cromosoma, che predispone all’aborto o fallimento dei trattamenti.

Determinazione ormonale (FSH, estradiolo, TSH , PRL e opzionale studio diabete)

È importante fare una valutazione degli ortmoni tiroidei per scartare un ipotiroidismo subclinico che molte volte si associa a fallimenti riproduttivi.

Studio di trombofilie e malattie autoimmuni

Sindrome antifosfolipido (Anticoagulante, Lupico AcsAnticardiolipina IgG e IgM)
Acs antitiroidei e anti-glicoproteina-β2 IgG e IgM
Acs antitransglutaminasa IgA (antecedente familiare di celiachia)
Studio Trombofilie:

  • Deficit Proteina C e S
  • Antitrombina III
  • Factor VIII
  • Mutazione del Gene Protrombina
  • Mutazione del Fattore V Leyden
  • Resistenza alla Proteina C attivata
  • Omocisteina (mutazione MTHFR)

Studio della causa aloimmune

Determinazione delle cellule Natural Killer in sangue periferica. Un aumento delle cellule NK o assassine, può essere la causa di questi aborti e fallimenti dei trattamenti di FIV perché impediscono il normale impianto dell’embrione.

Trattamento specifico e adeguato

Causa genetica (5-40%)

Include il consiglio genetico e la diagnosi genetica preimpianto (DGP). Questa tecnica permette di selezionare gli embrioni che hanno una carica genetica normale e che sono adatti per la transfer e possono dare vita a un figlio sano. Attualmente, l’ibridazione genomica comparata con arrays (arrays di CGH ) permette di studiare se c’è un eccesso o una mancanza di cromosomi o geni nella totalità di embrioni che ha l’embrione e che supera notevolmente la FISH (ibridazione in situ fluorescente) che studiava solo 7 cromosomi.

Causa endocrina (12%)

Il trattamento si basa nella correzione delle alterazioni ormonali (Tiroxina, metformina, stimolazione ovarica e agonisti dopaminergici).

Causa anatomica (15%)

La isteroscopia con risezione del setto uterino o di un mioma submucoso e l’ampliazione della cavità uterina sono le soluzioni quando la causa è nell’utero.

Causa trombofilie (10%)

Si usano le eparine di basso peso molecolare (HBPM) e l’acido acetil salicílico (AAS 100mg/giorno) e in caso di iperomocisteinemia acquisita si usano folati e vitamine.

Causa autoimmune

  • Sindrome antifosfolipido: si basa nella somministrazione di HBPM e AAS.
  • Nel caso di ipotiroidismo autoimmune la somministrazione di levotiroxina ha dimostrato di migliorare i risultati.
  • La dieta senza glutine ha ridotto il tasso di aborto e fallimento di FIV in pazienti con celiachia.

Causa aloimmune

Somministrazione di Immunoglobuline inespecifiche intravenose in casi di espansione di cellule natural killer.

Qualunque trattamento deve essere affiancato dal supporto emotivo adeguato, per questo è importante contare sul nostro personale di psicologia.