Preservazione della fertilità

È una tecnica che permette di conservare la capacità riproduttiva della donna quando si avvicina ad una età più matura o quando debe realizzare trattamenti che possono ridurre la sua fertilità.

Prendi appuntamento
congelar ovulos valencia, preservare la fertilita

La Preservazione della fertilità in 7 domande

  • A quali donne è diretta?

    A tutte quelle donne che al momento non possono avere una familia, e la cui fertilità si può vedere ridotta nel futuro inmediato, o per l’età o malattie e trattamenti.

  • Si consiglia in caso di cancro?

    Alcuni tumori (per esempio, quello al seno)e alcune malattie autoimmuni si possono curare grazie alla chemioterapia, ma questi farmaci spesso danneggiano gli ovuli (ovociti) causando una forte diminuzione della fertilità della donna, a volte arrivando a provocare la sterilità totale. Per questo insistiamo tanto sull’importanza di vitrificare (congelare) gli ovuli prima di cominciare il trattamento, affinché la donna possa ottenere una gravidanza con i propri ovuli una volta curata la malattia.

  • Fino a che età posso preservare la fertilità?

    Oggi giorno ci sono motivi social, economici e lavorativi che ci fanno ritardare sempre più l’età della prima gravidanza. Sappiamo perfettamente che a partire dai 35 anni la fertilità di una donna diminuisce rápidamente, e per questo si raccomanda di vitrificare gli ovuli prima dei 35-38 anni. In questo modo la donna potrà disporre in futuro dei propri ovuli e questi avranno mantnuto una fertilità quasi intatta.

  • Come funziona la preservazione della fertilità?

    Esistono diverse tecniche, dipendendo dalle caratteristiche di ogni donna e del motivo della preservazione. La più usata, e che ci sta dando i migliori risultati, è la vitrificazione degli ovociti. Attraverso una piccola stimolazione ormonale si fanno maturare gli ovuli e si estraggono dalle ovaie; si disporranno a una temperatura di -196ºC affinché si congelino cosi rápidamente da non danneggiare la cellula, che conserverà quasi tutto il potenziale di fecondazione. Per gli ovuli vitrificati il tempo non passa, possono mantenere la fertilità anche anni dopo la vitrificazione.

  • Una stimolazione con ormoni può causare cancro?

    I trattamenti che si usano per la preservazione della fertilità sono molto corti, simili a quelli della fecondazione in vitro, e non causano l’insorgenza di tumori. In alcuni casi, quando  non è possibile maturare gli ovociti per la presenza di un tumore avanzato e molto sensibile agli ormoni, si possono scegliere tecniche alternative come la congelazione della corteccia ovárica.

  • Estrarre ovuli non mi renderà sterile?

    Assolutamente no. In ogni ciclo mestruale ci sono un numero di ovociti pronti per maturare, però solo uno ci riesce e arriva all’ovulazione, mentre gli altri si perdono. Con la stimolazione follicolare facciamo sì che questi ovuli continuino lo sviluppo e maturino per poterli usare posteriormente.

  • La preservazione della fertilità si fa solo sulle donne?

    L’ovulo è la cellula più importante del procesSo di una gravidanza, ed è molto sensibile all’età e ad alcuni farmaci. Gli uomini mantengono la loro fertilità per molti più anni che le donne, ma anche gli spermatozoi si possono congelare, sopratutto se il paziente deve realizzare un trattamento che possa risultare tossico per le cellule riproduttive.

Ti conigliamo, se vuoi diventare mamma, ma non credi sia arrivato il momento, di realizzare periodicamente uno studio di fertilità. È molto semplice, e consiste in una ecografia per valutare la tua riserva ovarica e una analisi del sangue. Se si vedrà che comincia a scendere la tua fertilità, l’azione corretta sarà una preservazione della fertilità.

Così eviterai sorpresa e potrai realizzare il tuo sogno quando arrivi il momento.